Header image (,10)

Rag. Giovanni Zarcone

Consulente del Lavoro

Via Saverio Scrofani, 60
I-90143 Palermo
P.IVA 04771650829

Tel. +39 091 6261116
Fax +39 091 7306226
Email

Il libro unico del lavoro

Vengono aboliti il libro paga e il libro matricola e sostituiti con il "libro unico del lavoro" nel quale sono iscritti tutti i lavoratori subordinati, i collaboratori coordinati e continuativi e gli associati in partecipazione con apporto lavorativo.
Nel libro unico devono essere trascritti anche i dati relativi ai lavoratori a domicilio.
Il provvedimento interessa tutti i datori di lavoro privati ad eccezione dei datori di lavoro domestico.
Per ciascun lavoratore devono essere indicati il nome e cognome, il codice fiscale e, ove ricorrano, la qualifica e il livello, la retribuzione base, l'anzianità di servizio, nonché le relative posizioni assicurative.
Devono essere annotate le somme in danaro o in natura corrisposte o gestite dal datore di lavoro, le trattenute a qualsiasi titolo effettuate, le detrazioni fiscali, i dati relativi agli assegni per il nucleo familiare, le prestazioni ricevute da enti e istituti previdenziali.
Le somme erogate a titolo di premio o per prestazioni di lavoro straordinario devono essere indicate specificatamente.
Il libro unico del lavoro deve contenere un calendario delle presenze, dal quale risulti, per ogni giorno e per ogni lavoratore subordinato, il numero delle ore di lavoro effettuate, delle ore di straordinario, delle eventuali assenze (retribuite e non), delle ferie e dei riposi. Per i lavoratori retribuiti a giornata intera o a periodi superiori o con retribuzione fissa deve essere annotata solo la giornata di presenza al lavoro ("P").
Il libro unico del lavoro deve essere compilato entro il giorno 16 del mese successivo.
Il decreto dispone che nel libro unico del lavoro devono essere registrate anche le scritture relative all'orario di lavoro delle persone che effettuano operazioni mobili di autotrasporto.
Pertanto il registro per il settore dell'autotrasporto, viene eliminato.

  • Nel libro unico non vanno iscritti sia i soci di società, comprese le cooperative, che i familiari del datore di lavoro.
  • Sparisce il numero di matricola.
  • Sparisce l'obbligo di annotare giornalmente le presenze.
  • Sparisce il libro delle presenze, in quanto viene inglobato nel libro unico.



Sondaggio

Cosa ne pensa del nuovo Redditometro?





Mostra risultati